Escursione Pranu e' Muru - Foresta e Lago Flumendosa - Anello Nurri - Orroli

Realizzato da:  G.A.L.
     Dati itinerario: escursione a piedi, in mountain bike e a cavallo
     Lunghezza: km 14
     Difficoltà:    facile
     Segnaletica:    cartelli in legno
     Grado d'ombrosità: elevato

Caratteristiche: L’itinerario percorre un territorio che vanta il maggior numero di emergenze archeologiche del Sarcidano, con un gran numero di insediamenti all'aperto (da nuraghi monotorre a pentalobati) in prossimità del bordo dell'altipiano di "Pranemuru". A quota meno elevata, sul versante esposto a sud ovest che raccorda l'altipiano basaltico a "Is Cortis”, si incontra la necropoli a Domus de janas di Su Motti, in cui una quindicina di ipogei sono scavati sia nella parete rocciosa, che in grossi massi di basalto ai piedi della parete stessa. Oltre alle emergenze archeologiche, risultano degne di nota le ampie e maestose vedute panoramiche, con i contrasti tra le dolci morfologie pianeggianti degli altipiani e le aspre valli incassate del Flumendosa.

Descrizione: Partendo da Nurri e attraversando il paese in direzione delle indicazioni per Pran'e Muru – Pradenti si prosegue lungo una strada asfaltata che porta alla sorgente di Minzianni. Proseguendo si incontrano diverse traverse che conducono alla zona dei vigneti, sulla sinistra si intravede la valle del Flumendosa e un ampio panorama verso il monte Santa Vittoria. Dopo circa 4 km di percorso su strada asfaltata che attraversa un tratto di versante vulcanico, si arriva all'inizio della strada sterrata che conduce alla foresta di Padenti Mannu, da questo punto è consigliabile proseguire con la bici o a piedi.

Si parte quindi dal parcheggio, localizzato nel punto panoramico dominante sulla valle del Flumendosa, e si inizia una discesa con curve e tornanti che si addentra nella foresta di Padenti Mannu. La foresta è costituita da grosse piante di querce e da fitta macchia; in tutto il tratto è comune incontrare dei branchi di maiali al pascolo brado. Dopo circa 400 m, si incontra un'area di sosta attrezzata. Si continua verso il fondovalle, sempre all'Interno della foresta, a tratti si intravede il lago del Flumendosa con la sua valle stretta e incassata nel basamento scistoso cristallino, che geologicamente costituisce l'ossatura della Sardegna. Si discende fin quasi alla riva del lago e si inizia a risalire lungo un tratto di strada che si fa più stretta e pietrosa, la vista sulla destra, al di sopra delle chiome degli alberi, si allunga verso delle suggestive pareti verticali di basalto limite dellacolata di un antico vulcano estinto.

Proseguendo in un tratto in salita e avvicinandosi alle ripide pareti basaltiche, alla cui base giacciono grossi massi, si arriva nel territorio di Orroli e si percorre una mulattiera (in alcuni tratti è necessario portare a spalla la MTB). In questo tratto la vista sul Flumendosa diventa più ampia. Si risale lungo una serie di curve percorrendo tratti di strada contornati da una ricca vegetazione a macchia mediterranea, che nel tratto finale si borda di fichi d'india; terminata la salita si giunge sull'altopiano basaltico di "Su Pranu", dove inizia la strada asfaltata in prossimità di Funtana'e Cannas. Si attraversa una agevole strada asfaltata lungo "Sa Tanca Manna” e dopo circa 2.6 km si imbocca una strada sterrata sulla destra.

Dopo qualche centinaio di metri si incontrano delle abitazioni rurali e si discende per un tratto da dove è possibile intravedere degli scorci dall'alto di Orroli. Percorsi altri 300 m si incrocia una strada, imboccarla a destra e risalire lungo il tratto che si inerpica verso l'altipiano. Via via il fondo si fa più accidentato. Percorsi circa 800 m occorre passare dei cancelli in rete metallica. Proseguendo lungo il sentiero si entra nel "Parco de Su Motti” dove è consigliabile la visita alle domus de janas. Dopo qualche centinaio di metri si imbocca la strada per Mirzianni e si giunge, percorrendo l'agevole strada asfaltata, al punto di partenza.

Variante Nuraghe Arrubiu: percorrendo il tratto di strada asfaltata che da "Funtana e’ Cannas" va in direzione di Orroli, dopo qualche centinaio di metri sulla sinistra si imbocca una strada sterrata, contornata da alti muretti a secco, il fondo è agevole e vi si incontrano varie abitazioni rurali e un albergo. Si prosegue fino ad incrociare una strada asfaltata (2 km circa), si imbocca svoltando a sinistra e dopo qualche centinaio di metri di arriva al nuraghe Arrubiu, il quale è attrezzato per la visita guidata diurna e notturna. Si consiglia la visita.